• Redazione

Da Tivoli Guidonia City auguri a tutti per la ripresa e l'invito a fare comunità



E il 18 maggio arrivò. Una data attesa da tante attività per iniziare a riprendersi ciò che questo lungo lockdown aveva tolto. Si riparte. Finalmente. Negozi, parrucchieri, centri estetici… per loro è una seconda rinascita. Si mettono alle spalle mesi difficili. I peggiori. Hanno vissuto con la paura di non farcela. Di dover chiudere definitivamente dopo tanti sacrifici. Con loro anche bar e ristoranti che da oggi potranno, oltre che con le consegne a domicilio e con l’asporto, tornare a servire i propri clienti ai tavoli, debitamente distanziati, e al banco. In tutto questo è importante osservare le disposizioni e le regole. Pian piano ognuno si riprenderà la propria vita.

Questa mattina è stato bello rivedere, a Tivoli e Guidonia, i bar e le caffetterie con la gente seduta nei tavoli gustarsi caffè, cappuccino e cornetto. E’ stata un’emozione rivedere i parrucchieri e i centri estetici riaperti. Loro che temevano di dover riaprire ai primi di giugno, come aveva annunciato il Premier Conte il 26 aprile. In mattinata, inoltre, stanno riaprendo le attività commerciali al dettaglio. Alcune di esse, per incentivare i clienti, proporranno una serie di iniziative e sconti. Una sorta di “black friday” prolungato.

C’è voglia di ripartire tutti insieme. Fondamentale sarà la spinta della comunità e del desiderio di darsi una mano a vicenda. Adesso c’è da tradurre in atti concreti le belle parole spese durante il lockdown, da “insieme ce la faremo” a “andrà tutto bene”, da “uniti si vince” a “aiutiamoci a vicenda”. Ogni cittadino, nei limiti delle proprie possibilità, adesso ha una missione fondamentale: far rivivere la propria città. Come? Acquistare nei negozi locali e consumare nei bar e nelle caffetterie della propria città. Mangiare nei ristoranti e nelle pizzerie della propria città. Tagliarsi i capelli presso i parrucchieri di zona e farsi un trattamento estetico sempre in zona. Insomma, i cittadini di Tivoli e Guidonia dovranno cercare di spendere i propri soldi, se ne hanno la possibilità, nelle attività del territorio. Così faranno i cittadini delle altre città. Ognuno dovrà pensare alla propria comunità. Senza paura. Perché tornare al bar, al ristorante, al parrucchiere, al centro estetico, a scegliersi un paio di scarpe o un vestito, deve essere un piacere. Perché tutto verrà fatto in sicurezza e nella massima igiene.

In tutto questo, fondamentale per le attività sarà farsi la giusta pubblicità, informare la città della propria esistenza e delle iniziative. Oggi che lo Stato consente di portare come credito d’imposta il 30% delle spese pubblicitarie del 2020. In questo modo potranno vivere anche i mezzi di informazione come il nostro. Perché una comunità per vivere ha bisogno anche dell’informazione. Ecco, è ora di dimostrare di essere migliorati tutti. Tanti auguri per una pronta ripresa ad ognuno.



47 visualizzazioni

©2020 di Tivoli Guidonia City. Creato con Wix.com