• Tivoli Guidonia City

Guidonia: Il Tar dà ragione al Comune, niente soldi per gli espropri a Collefiorito



Con una chiara e pesantissima sentenza, il TAR del Lazio ha dato piena ragione all'Amministrazione Comunale: i 18 milioni pretesi dagli eredi Tedeschi per gli espropri degli anni 80 per realizzare le case popolari a Collefiorito non devono essere versati. Finisce così con una sentenza inattaccabile la vicenda che aveva tenuto col fiato sospeso tutta l'amministrazione, e che avrebbe potuto condannare con un nuovo buco in bilancio milionario tutta la città, oltre che alla tranquillità di migliaia di famiglie alle quali era stato minacciato il pieno diritto di proprietà sulla propria abitazione. Dichiara il sindaco Michel Barbet: "Assieme agli assessori Chiara Amati (Patrimonio) e Nicola Sciarra (Bilancio), con il fondamentale contributo tecnico dei dirigenti Zizzari e Roccolino, e del supporto dell'Avvocato Morelli, abbiamo scardinato la più grande minaccia per la nostra città dopo la scoperta del buco in bilancio di 55 milioni di 5 anni fa. Un trionfo della giustizia e dell'amministrazione, irresponsabili e spregevoli le forze politiche che in consiglio comunale non hanno fatto gli interessi della Città". Il riferimento è chiaramente alle minoranze di centro destra, misto e cosiddetto polo civico che in consiglio hanno tentato in tutti i modi di delegittimare l'atto che si è dimostrato vincente a tutela dei cittadini. Dichiarano i capigruppo Matteo Castorino (M5S)e Mario Lomuscio (Pd): "La maggioranza ha salvato Guidonia Montecelio da un default finanziario, orgogliosi di aver onorato il nostro mandato con questa che è stata una delle delibere più importanti dell'intera consiliatura. La capacità di governo si vede da questo, ci siamo presi delle responsabilità importanti per il bene collettivo. Il resto sono solo sterili e insulse chiacchiere pre-elettorali".

40 visualizzazioni0 commenti