top of page
  • Tivoli Guidonia City

Guidonia Montecelio, il sindaco Lombardo: "Sicurezza urbana, basta con situazioni di illegalità"


In concomitanza con il blackout elettrico che l'altra sera ha interessato diversi quartieri del comune di Guidonia Montecelio, si sono verificati tre gravi episodi di illegalità, tutti concentrati nella stessa zona. Ignoti si sono introdotti nell’Isola ecologica di via Lago dei Tartari rubando beni e danneggiando la struttura di proprietà comunale gestita dalla Tekneco. Per i lavori di ripristino, di cui si farà carico il gestore, la struttura dovrà rimanere chiusa al pubblico sino al 26 luglio prossimo determinando un, inevitabile, disservizio alla collettività. Nelle stesse ore, ignoti si sono introdotti, per l’ennesima volta, nel plesso scolastico di Albuccione arrecando danni e mettendo a soqquadro aule e uffici. Stamani, inoltre, diversi cittadini hanno segnalato la presenza di nuovi nuclei familiari di nomadi accampati lungo via dell’Albuccione e all’ingresso dell’area già da tempo occupata abusivamente da altri nomadi, presumibilmente intenti a insediarsi, anche loro, stabilmente in quell’area.

“Ho voluto assistere personalmente all’immediato intervento della nostra Polizia Locale e degli uomini della Tenenza dei Carabinieri di Guidonia - spiega il sindaco Mauro Lombardo - che hanno imposto l’allontanamento dei nuovi arrivati e dei loro mezzi dal nostro territorio. Nell’ambito dei controlli che ne sono conseguiti, si è pure proceduto alla rimozione di una roulotte senza targa e di un’autovettura risultata priva di assicurazione. La situazione, nonostante i continui interventi della Polizia Locale e delle Forze dell’Ordine, rimane sostanzialmente fuori controllo e anche oggi, considerato il ripetersi di queste situazioni, che determinano una clima di non più tollerabile disagio e preoccupazione nei residenti, scriverò di nuovo al Prefetto e al Ministro dell’Interno per sollecitare un intervento drastico per addivenire, finalmente, allo sgombro dell’area e per consentire, quindi, la immediata bonifica di quella che, a tutti gli effetti, è una discarica a cielo aperto e una bomba ecologica. Non saremo mai disponibili a tollerare situazioni di illegalità nel nostro territorio”.



48 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page