• Redazione

L'Associazione Nazionale Carabinieri di Tivoli al servizio della comunità



L’Associazione Nazionale Carabinieri sez. di Tivoli

L’ANC ha una storia molto lunga iniziata il 1° marzo 1886, ben 132 anni fa. A onor del vero il nome non era quello che noi usiamo oggi ma venne chiamata al tempo della sua nascita “Società di Mutuo Soccorso tra congedati e pensionati dai Carabinieri Reali” e costituiva la prima vera associazione di militari non più in servizio, provvedendo all’assistenza dei propri consociati. Con il tempo, lungo l’intero territorio nazionale, si sono create molteplici sezioni che diedero all’organizzazione interna un più solido ed efficace assetto. Si decide quindi, intorno alla metà degli anni ’50, di accordare un nome e chiamarla definitivamente Associazione Nazionale Carabinieri. Nel 1956 fu redatto il suo statuto e nel 1957 il regolamento di istituzione. A differenza di quando fu creata, l’ANC, ad oggi, è formata non solo da carabinieri in servizio o in congedo, ma anche dai loro familiari e da chiunque voglia farne parte come simpatizzante, seguendo saldamente il sentimento di devozione alla Patria, lo spirito di corpo, il culto delle gloriose tradizioni dell’Arma e la memoria dei suoi eroici caduti. L’ANC conta più di 200.000 iscritti; oltre 140.000 soci effettivi, tra militari in servizio e non più in servizio; circa 1.700 sezioni sul territorio nazionale e 166 organizzazioni di volontariato. A testimonianza della grande forza di comunione, è importante sottolineare come essa non sia presente solamente a livello nazionale, bensì anche in 23 stati di ben 4 continenti.


Scopi e attività in origine

Nella sua formulazione originaria, lo statuto prevedeva di erogare sussidi ai soci ammalati, interessarsi al fine di procurare lavoro o impiego ai soci disoccupati, onorare i soci deceduti, prendere parte a tutte le cerimonie o feste che esaltano la Fede e la grandezza della Patria e delle Istituzioni, tenere il massimo contatto e la massima cordialità con le altre associazioni, mantenersi estranei da attività politiche.


Scopi e attività oggi

L’ANC, come da statuto, continua a non perseguire fini di lucro. Rimane sulle sue vecchie linee guida che sono basate essenzialmente sulla solidarietà, sull’assistenza sia morale che operativa e su servizi di vigilanza in ausilio alle forze dell’ordine. Inoltre, punto di forza dell’Associazione, è quello di promuovere e partecipare, anche costituendo appositi nuclei, ad attività di volontariato per il conseguimento di finalità assistenziali, sociali e culturali.

SERVIZI DI VOLONTARIATO

Nell’ambito della nostra sezione è stato costituito il NOV Nucleo Operativo Volontari formato da uomini e donne che vogliono dare il loro tempo in maniera assolutamente gratuita al servizio degli altri. I servizi che svolgiamo coprono il territorio di Tivoli e alcuni comuni adiacenti. Primo fra tutti, per il riscontro maggiormente soddisfacente che ne abbiamo avuto, è il servizio scuola: ogni mattina dalle 7:45 alle 8:45 ca. sono presenti davanti alle entrate due volontari per ogni scuola elementare e media di Tivoli, Convitto compreso, toccando anche determinati istituti delle zone limitrofe di Bagni di Tivoli, Villa Adriana e Bivio di San Polo. È un servizio che merita sicuramente due righe in più rispetto agli altri in quanto, grazie ad una supervisione costante nel tempo, siamo riusciti a ridurre drasticamente episodi di bullismo e spaccio, che accadevano, purtroppo, in modo frequente prima del ricorso alla nostra presenza.

Un altro servizio importante e di durata annuale è quello presso Villa d’Este. Tutte le domeniche del mese, agosto compreso, siamo presenti all’uscita di Via del Colle, permettendo così ai turisti, con l’apertura del cancello, un percorso di uscita alternativo che li possa condurre a visitare la parte più bella e antica della nostra città o ritrovarsi a pochi metri dal bellissimo Santuario di Ercole Vincitore. Aggiunto a questo, ogni prima domenica del mese, presidiamo anche l’entrata di Via Trento garantendo l’ordine all’esterno della Villa, nonostante i maggiori flussi di visitatori.

L’ANC di Tivoli è costantemente chiamata in aiuto anche dalla Polizia Locale, soprattutto durante le manifestazioni più importanti, rendendoci fieri di poterla affiancare, nel nostro piccolo, nel controllo di persone e veicoli. Tra le altre, le varie corse podistiche, il Carnevale di Tivoli, le cerimonie civili del 25 aprile 1 maggio e 2 giugno, e le principali manifestazioni religiose della nostra città.

Quello che tutti noi dell’ANC facciamo per il nostro comune, ogni singolo servizio, è sempre dettato dalla nostra coscienza e dalla nostra appartenenza all’Arma, forza motrice di ogni comune e punto di riferimento per la popolazione. Per questo cerchiamo di essere sempre il più vicino possibile alle persone, e non solo ai residenti: da tempo, per esempio, svolgiamo campagne di raccolta in nome dell’AIL, dell’AISM, dell’UNICEF tramite vendita di uova di Pasqua, mele o stelle di Natale, gardenie e azalee. I volontari sono coadiuvati dalle nostre Benemerite, donne che vivono gli stessi nostri ideali di servizio e lo svolgono nelle loro eleganti uniformi

Trovarsi costantemente in mezzo alla popolazione locale, induce nelle persone un senso profondo di fiducia nei nostri confronti e, di conseguenza, anche nel Comune.

Altro orgoglio per l’ANC è sicuramente il servizio presso la Procura e il Tribunale, voluto con forza dal Procuratore Dott. Francesco Menditto, dal Presidente Giudice Stefano Carmine de Michele e dall’Arma, dove volontari in divisa all’esterno e volontari in borghese all’interno degli uffici, danno il loro contributo 3 ore ogni mattina dal lunedì al venerdì. Anche questo, un servizio che ha dato modo, conseguentemente, di allacciare graditissimi rapporti con Roma e di essere richiesti per il controllo durante importanti conferenze sulla mafia e sulla legalità.

Con orgoglio, quindi, mi permetto di sottolineare come i nostri servizi, ad oggi, siano innumerevoli, e non meno degli altri anche quelli presso la divisione Medicus del Gruppo INI pensati per regalare qualche ora di gioia e leggerezza agli ospiti meno giovani della struttura.

Abbiamo anche strutturato un nucleo SAPR che utilizza il Drone della nostra Sezione per effettuare servizi vari di ripresa di manifestazioni e che stiamo mettendo a disposizione dei Comuni della Valle dell’Aniene per servizi di controllo del territorio.

Ciò che rende forte la nostra Associazione è proprio la capacità di adattarci ad ogni tipo di richiesta, migliorandoci e tenendo come punto fermo e sostanziale le persone. Un punto di riguardo, questo, che abbiamo incrementato grazie al Comune stesso che ci ha autorizzati e inorgogliti affidandoci mansioni sempre più importanti.

La sezione di Tivoli dell'ANC a fianco del Comune di Tivoli per l’emergenza COVID 19.

Dal 9 marzo abbiamo dovuto adottare il provvedimento di chiusura totale delle attività di volontariato per la città ma dopo un primo comprensibile smarrimento, chiamati dal Sindaco e dall’Assessore Cappelli, ci siamo messi, insieme alle Associazioni operanti su Tivoli: Protezione Civile, Croce Rossa e Misericordia, a disposizione per quelli che sono stati i primi servizi dell’emergenza: informazione della popolazione e immediato sostegno alle famiglie bisognose o in quarantena per contagio , attraverso la preparazione e la consegna di pacchi vivere a domicilio. Adottate tutte le precauzioni del caso, dall’Assicurazione dei volontari al reperimento di mascherine e guanti, alcuni dei nostri volontari hanno cominciato a girare per le vie cittadine con auto e megafono allertando sulle procedure da mettere in atto per contrastare il terribile virus che cominciava a essere presente anche tra la nostra comunità. In contemporanea si è data una grossa mano all’allestimento del magazzino viveri presso la sede della Protezione Civile Comunale, dove giornalmente sono stati catalogati i viveri e preparati i pacchi con i prodotti provenienti dalle donazioni dei cittadini Tiburtini con il “carrello sospeso” nei vari supermercati, ma anche dal Banco Alimentare e poi acquistati direttamente dal Comune. Nell’ambito di questo grandissimo servizio che ha potuto dare sollievo a centinaia di famiglie chiuse in casa e senza lavoro e entrate , ci sono state due giornate bellissime che hanno visto tutte le Associazioni unite e Coordinate dal Dott. Andrea Di Lisa portare a domicilio pasti confezionati da un noto Ristorante Tiburtino il giorno di Pasqua e il 1 Maggio.

Inoltre abbiamo voluto fare un gesto concreto di aiuto ai “nostri nonnini” del Medicus isolati in quella struttura, regalando 4 tablet di cui uno donato dall’ANC, uno ciascuno dai Soci Cicolani e Del Bello e un altro dalla Vodafone di Tivoli.

Nel frattempo anche la nostra Sottosezione che insiste nel territorio di San Vittorino si è messa con i suoi dieci volontari a disposizione del Santuario per la consegna di pacchi viveri a domicilio a favore di famiglie bisognose della zona. Dal 18 maggio poi effettuano un grande servizio per l’accoglienza e la gestione dei flussi di pellegrini che vorranno partecipare alle celebrazioni del Santuario.

Dal 18 maggio abbiamo messo in campo tutti i volontari per un nuovo servizio affidatoci dal Comune di Tivoli in vista della riapertura delle aree verdi e parchi effettuando monitoraggio e osservazione per disincentivare i raggruppamenti di persone e il rispetto delle norme per il distanziamento sociale.

Più di 20 i volontari della nostra Associazione che presidieranno i parchi e le aree verdi, tutti i giorni a partire da lunedì 18 maggio. Nei parchi più estesi sarà anche operativo il Nucleo droni dell’Anc tiburtina. Grazie al sindaco Giuseppe Proietti che ha voluto spronarci e ringraziarci come sempre: “Un ringraziamento ai volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri, che si mettono a disposizione dell’amministrazione e della comunità di Tivoli, il loro intervento sarà fondamentale per disincentivare i raggruppamenti e avrà dunque scopo di deterrenza e di controllo nei confronti di chi non rispetterà le disposizioni del distanziamento fra persone ancora in vigore per tenere a freno l’epidemia”.

I volontari, presenti in uniforme a piedi, con vetture o biciclette in tutti i parchi del territorio; il loro sarà un ruolo di supporto anche per la polizia municipale e per le forze dell’ordine, che invece interverranno in caso di segnalazioni dai parte dei carabinieri volontari, in uno sforzo collettivo necessario per accompagnare la comunità tiburtina a entrare nella nuova fase dell’emergenza sanitaria.

Un servizio comunque per essere sempre vicini alla gente come sempre è stata l’Arma dei Carabinieri i cui principi sono i nostri principi ispiratori, nel segno del volontariato più assoluto e più generoso.

Col. Tiziano Fabi Vice Presidente ANC Sezione di Tivoli






141 visualizzazioni

©2020 di Tivoli Guidonia City. Creato con Wix.com