• Redazione

Regione Lazio: Resta il silenzio-assenso nell'iter di approvazione dei Parchi



“Nel Consiglio Regionale odierno (ieri per chi legge ndr) ho proposto un emendamento all’articolo 26 comma 4 della legge 29/97 che prevede l’abrogazione del silenzio/assenso nell’iter di approvazione dei piani d’assetto dei parchi e che punta a rendere l’articolo più chiaro dal punto di vista normativo. Una norma incomprensibile visto anche il lavoro fruttuoso della Commissione Agricoltura e Ambiente che è arrivata in metà legislatura ad approvare quattro piani d’assetto ed è già a lavoro su altri due”- spiega Valerio Novelli, Presidente della Commissione Agricoltura e Ambiente.

“Sono soddisfatto a metà della proposta della Giunta Regionale - continua il Presidente Novelli - che ha deciso di riformulare l’emendamento, riscrivendo in parte l’articolo e restituendo così dignità alla lingua italiana. Tuttavia la battaglia sull’abrogazione del silenzio/assenso proseguirà tutte le volte che ci sarà l’opportunità, anche quando a breve porteremo in Commissione la nuova legge sulle aree naturali protette”.

“Una battaglia come quella della riforma delle commissioni agrarie, richiesta a gran voce dalle associazioni di categoria e dei professionisti, che con un mio emendamento, inspiegabilmente bocciato, prevedeva il passaggio delle commissioni stesse dai Comuni alle Regioni - conclude Novelli - attualmente i Comuni, con risorse esigue, gestiscono queste commissioni che sono uno strumento atto a fornire valutazioni sui Piani di Utilizzazione Aziendale per l’imprenditoria agricola. Spostare le commissioni in Regione, affiancandole all’ufficio unico per le autorizzazioni recentemente istituito, avrebbe permesso di rendere più snello ed efficace questo strumento. Si tratta in sostanza di occasioni perse a causa di una scarsa lungimiranza ed un’acuta miopia politica, ma questo non fermerà il mio impegno”.


12 visualizzazioni

©2020 di Tivoli Guidonia City. Creato con Wix.com