• Tivoli Guidonia City

Tivoli: Da oggi i certificati anagrafici si fanno anche in tabaccheria



Sono 13 le tabaccherie distribuite nell’intero territorio tiburtino che hanno aderito alla convenzione tra Comune di Tivoli e federazione italiana tabaccai, e nelle quali a partire da oggi sarà possibile ottenere tutti i certificati anagrafici. Il progetto è stato presentato questa mattina nel corso della conferenza stampa che si è tenuta davanti alla tabaccheria di piazza Rivarola (civico n. 3), alla quale hanno partecipato il sindaco di Tivoli Giuseppe Proietti; il presidente della Fit provinciale (zona Tivoli) Romolo Tittozzi; la responsabile dei servizi demografici del Comune di Tivoli, Ester Caterina Mancini, e la titolare della tabaccheria Katia Speranza.

Le 13 tabaccherie costituiscono una prima fase sperimentale dell’iniziativa: a partire da giugno l’elenco potrà allargarsi ulteriormente con l’adesione al progetto di tutte le tabaccherie associate alla Federazione italiana tabaccai, sino a completare una “rete civica” al servizio dei cittadini. In questa fase sperimentale i certificati sono riservati ai residenti del Comune di Tivoli, ma il servizio verrà esteso anche ai non residenti successivamente, tenendo conto dei risultati che arriveranno dal monitoraggio della prima sperimentazione. L’obiettivo dell’iniziativa – che sta avendo un riscontro importante anche in altre città e regioni d’Italia – è di semplificare le prestazioni per i cittadini, diffonderli nel territorio avvicinandosi fisicamente a loro il più possibile, limitare gli spostamenti verso gli uffici comunali, le file e le attese e consentendo, così, ai cittadini di scegliere le tabaccherie più vicine ai luoghi della propria vita quotidiana e delle attività sociali e lavorative.

A margine della conferenza stampa, il sindaco di Tivoli e alcuni consiglieri comunali presenti hanno chiesto un proprio certificato anagrafico a titolo esemplificativo, a dimostrazione del funzionamento rapido del servizio.

Si ricorda che il costo del servizio nelle tabaccherie per ciascun certificato è di due euro, iva inclusa, in aggiunta alla consueta marca da bollo da 16 euro necessaria per tutti i certificati cosiddetti “in bollo” (per maggiore chiarezza, sono esenti da bollo i certificati per: adozioni, affido e tutela dei minori; consulente tecnico d’ufficio nominato dal tribunale o dal pubblico ministero e dal curatore fallimentare; interdizione, inabilitazione e amministrazione di sostegno; tutti i certificati da produrre in un procedimento; onlus; pensione estera; separazioni o divorzi; società sportive; variazione toponomastica stradale e numerazione civica).

Il nuovo servizio di “anagrafe sul territorio” è nato da una convenzione siglata tra il Comune di Tivoli e la Fit (convenzione della durata di 24 mesi, rinnovabile sulla base del monitoraggio che gli uffici comunali eseguiranno sui risultati), con la collaborazione tecnologica e informatica di Novares, società del gruppo Fit, in collegamento informatico con il portale del Comune.

«Con il rilascio delle certificazioni anagrafiche anche nelle tabaccherie alcune attività tipicamente accentrate negli uffici comunali, e limitate a orari e giorni stabiliti, potranno essere distribuite diffuse sul territorio tiburtino», ha spiegato il sindaco Proietti. «La convenzione prevede, infatti, l’accesso ai servizi anagrafici nelle tabaccherie sette giorni su sette, in relazione agli orari e alle modalità di apertura delle attività, con la possibilità per i cittadini di rivolgersi al punto vendita più comodo e nei momenti a loro più convenienti. L’accordo firmato tra il Comune di Tivoli e la Fit avvicina l’amministrazione ai cittadini, non soltanto grazie alla presenza delle tabaccherie in tutta la città - dal centro alle zone più esterne - ma anche perché riguarda quei certificati ai quali bisogna poter accedere rapidamente. Ringrazio gli operatori dei servizi demografici comunali, che hanno lavorato per mesi per concretizzare il progetto, e la Fit nazionale e provinciale: con questa operazione si anche valorizzano le attività del nostro territorio, che, integrando alcuni servizi pubblici, diventano in qualche modo partner del Comune e punti di riferimento per la comunità. L’amministrazione tiburtina sta puntando sempre più sull'innovazione dei servizi al cittadino e il nuovo progetto va in questa direzione».

«Per un cittadino può non essere agevole raggiungere gli uffici comunali per ottenere un certificato», ha commentato il presidente della Fit provinciale Tittozzi, «la federazione italiana tabaccai ha deciso con entusiasmo di supportare questo innovativo servizio di “anagrafe sul territorio” anche nel Comune di Tivoli per mettere a disposizione le proprie attività commerciali - che hanno nel dna il rapporto diretto con le persone e possono contribuire a facilitarne la vita quotidiana – proprio a partire da un momento storico difficile in cui la pandemia c’impone di continuare a essere attenti nei nostri comportamenti e di evitare file e assembramenti. Siamo orgogliosi di partire da Tivoli, prima città del quadrante nord est ad avviare il progetto e siamo davvero soddisfatti di poter collaborare con le istituzioni tiburtine affinché le tabaccherie possano essere vicine ancor più ai cittadini, svolgendo una funzione in qualche modo di servizio pubblico. La nostra categoria a Tivoli ha risposto subito al nuovo progetto e presto nuove attività aderiranno: sono 52 le tabaccherie Fit nell’intero territorio alle quali verrà esteso l’invito ad aderire e ci aspettiamo una larga partecipazione».

«In questo particolare momento storico e sociale che vede al centro dello sforzo delle pubbliche amministrazioni il rafforzamento dell’informatizzazione dei servizi, il Comune di Tivoli offrirà ai cittadini un strumento in più molto importante, rappresentato dalla possibilità di ottenere le certificazioni anagrafiche direttamente nelle tabaccherie dislocate sul territorio e aderenti alla convenzione siglata tra il Comune di Tivoli e la Fit», ha spiegato la responsabile dei Servizi demografici del Comune di Tivoli, Mancini. «Questo progetto, voluto fortemente dalla nostra amministrazione, consentirà ai cittadini di chiedere i certificati anagrafici rivolgendosi, oltre che agli sportelli comunali, anche alle tabaccherie, senza la necessità di prendere appuntamenti e consentendo anche uno snellimento dell'attività amministrativa degli uffici. Un traguardo frutto di mesi di lavoro, corredati da atti amministrativi, stipule, collegamenti informatici tra le varie banche dati (anagrafica, del Comune di Tivoli e ministeriale), attraverso l’anagrafe nazionale della popolazione residente (Anpr) e la convenzione firmata tra Comune e Fit».

I certificati anagrafici che saranno rilasciati nelle tabaccherie sono:

· anagrafico di nascita;

· di morte;

· di matrimonio;

· di cittadinanza;

· di esistenza in vita;

· di residenza;

· di stato civile;

· di stato di famiglia;

· di stato di famiglia e di stato civile;

· di residenza in convivenza;

· di stato di famiglia Aire (anagrafe della popolazione italiana residente all'estero);

· di stato libero;

· di unione civile e di convivenza.

È attivo anche il servizio di rilascio certificati della Camera di commercio.


Le 13 tabaccherie che rientrano nella fase sperimentale si trovano in:

- via del Trevio (Tivoli centro storico);

- piazza Rivarola (Tivoli centro storico);

- piazza Santa Croce (Tivoli centro storico);

- largo Giuseppe Saragat (Tivoli centro-quartiere Empolitano);

- via della Serena (quartiere Villa Adriana);

- via Antonio Del Re (Tivoli centro-quartiere Braschi);

- via di Villa Adriana n.80 (quartiere Villa Adriana);

- via Tiburtina (quartiere Villa Adriana);

- via dell'Inversata (Tivoli centro storico);

- via Rosolina (quartiere Villa Adriana);

- via Tiburto (quartiere centro-quartiere Empolitano);

- via di Villa Adriana n. 160 (quartiere Villa Adriana);

- via Lago della Regina (quartiere Tivoli Terme).

(Nelle foto: il sindaco Proietti, il referente provinciale Fit Tittozzi, la responsabile dell’ufficio anagrafe Mancini, i titolari dell’antica tabaccheria di piazza Rivarola, i consiglieri comunali Angelo Marinelli e Domenico Cecchetti, primo proponente - quest’ultimo – dell’iniziativa “anagrafe in tabaccheria” a Tivoli).

355 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti