• Redazione

Tivoli: Interrogazione alla Regione per i pochi posti in Rianimazione rispetto a quelli previsti



Tutti si chiedono cosa è stato fatto in questi 8 mesi di emergenza sanitaria per porre rimedio e affrontare al meglio questa (prevedibile) ondata d'autunno del Covid 19. Ti guardi in giro e vedi che le carenze in ambito sanitario ci sono ancora tutte. Si doveva agire ma, tranne rari casi, è stato fatto ben poco, di gran lunga al di sotto delle reali esigenze. Ed oggi, a pagare il prezzo di questa immobilità sono i cittadini e le attività commerciali e imprenditoriali.

In tal senso, si inserisce l'interrogazione presentata dal Consigliere regionale Daniele Giannini, della Lega, che il 4 novembre si è rivolto al Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e all'Assessore alla Sanità, Alessio D'Amato, ponendo una serie di interrogativi riguardo il reparto di rianimazione dell'Ospedale di Tivoli.

Perché dei dieci posti previsti dai lavori di rifacimento per il reparto di rianimazione, ad oggi ne sono attivi solamente quattro? Perché è stato deciso di rifare il pavimento del reparto in un momento di crisi sanitaria, costringendo l’ospedale a spostare la Rianimazione vicino all’Emodinamica, creando in tal modo una situazione favorevole al rischio dell’aumento dei contagi?

Domande legittime in un momento particolare di crisi sanitaria ad ogni livello. Se vediamo che i reparti cominciano ad intasarsi, chiediamoci anche perché, visti i continui tagli che sono stati fatti nel tempo e la mancanza di tempestività in questi mesi di emergenza.


63 visualizzazioni

©2020 di Tivoli Guidonia City. Creato con Wix.com