• Tivoli Guidonia City

Tivoli: Tutto pronto per il ritorno della Fiera di San Giuseppe



Il tradizionale evento si svolgerà dalle prime ore del mattino fino al tramonto e interesserà diversi punti della città, nello specifico piazza Plebiscito, via Ignazio Missoni, via del Governo, piazza del Governo, piazza del Comune, via Lione, via Munazio Planco, via Parmegiani, vicolo del Melangolo, piazza Sabucci, via S. Sinferusa, piazza Campitelli, vicolo Campitelli, scalinata E. Roesler Franz, via Palatina, piazza Palatina, vicolo della Carità, piazza delle Erbe, via Ponte Gregoriano, piazza Rivarola, piazza Colonna, piazza Domenico Tani, via Colsereno, piazza S. Vincenzo, largo G.Baja.

Nelle piazze indicate saranno dislocati i banchi con specifiche merceologie di vendita: - Piante e fiori: Piazza Plebiscito; - animali (pesciolini, uccellini, pulcini): Piazza Domenico Tani; - articoli artigianali creati attraverso un processo produttivo tradizionale o manuale posto in essere nell’area geografica del Comune di Tivoli e della Valle dell’Aniene: Via Palatina; - prodotti agro-alimentari tipici locali la cui area di produzione è riconducibile al territorio tiburtino e alla Valle dell’Aniene: Via Palatina; - articoli in legno, vimini, rame, ferro battuto: Piazza Rivarola.

«La Fiera di San Giuseppe è uno degli eventi storicamente più attesi dai tiburtini. Nel 2020 e nel 2021 l'emergenza Covid-19 ci ha costretti a rimandare l'evento a "data da destinarsi". È per noi un onore, quest'anno, poter tornare ad animare le vie della nostra città con i tipici banchi», afferma il sindaco di Tivoli Giuseppe Proietti.

Il centro storico non sarà servito dai mezzi Cat durante la manifestazione. Dalle ore 7 alle 24 è prevista la sospensione degli accessi Ztl nelle zone: Varco 1 – piazza Massimo, 7; Varco 2 – via del Colle, 98; Varco 3 – via dei Sosii; Varco 4 – via Colsereno.

Per il giorno 19 marzo è prevista la sospensione dell'attività didattica in tutti gli Istituti scolastici, pubblici e privati, presenti sul territorio comunale.

Al fine di prevenire i contagi da coronavirus, sarà obbligatorio l’uso della mascherina all’aperto, sia per gli operatori sia per i visitatori, in tutta l'area in cui si svolgerà la Fiera. L'obbligo non si applica ai bambini di età inferiore ai sei anni, a chi ha patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina, nonché alle persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter indossare il dispositivo. In tutta l'area in cui si terrà il tradizionale evento sarà inoltre obbligatorio il Green Pass rafforzato. Il controllo del Green Pass verrà effettuato a campione da personale appositamente incaricato dall'Amministrazione comunale.

68 visualizzazioni0 commenti