top of page
  • Tivoli Guidonia City

Tra le proteste dei cittadini il Comune di Tivoli presenta il progetto del Parco di Villa Adriana



Mentre a Villa Adriana si registra la sempre più crescente protesta dei residenti e del Comitato di difesa del verde del parco Begozzi, per sottrarlo al progetto dell'amministrazione comunale di Tivoli di vederci realizzato un parco polifunzionale, proprio oggi Il Comune ha presentato nel dettaglio cosa intende fare nell'area oggetto della diatriba tra cittadini e Palazzo San Bernardino. Un atto ufficiale che non mancherà di inasprire la situazione anche in vista della manifestazione che il Comitato a difesa del parco intende organizzare per il prossimo 21 gennaio. E parallelamente è iniziata una raccolta di firme per far recedere l'amministrazione da questo progetto. L'obiettivo è difendere l'unico grande polmone verde presente a Villa Adriana che consta anche di alberi secolari. Chi la spunterà?

Questo nel dettaglio il progetto del Comune di Tivoli:

A seguito di un apposito bando del quale il Comune di Tivoli è risultato vincitore, il Dipartimento per lo sport (Presidenza del Consiglio dei Ministri) ha finanziato con un milione e mezzo di euro a valere sul PNRR la realizzazione di un parco urbano polivalente per attività sportive outdoor nell'area del parco Begozzi a Villa Adriana. Il progetto, il cui termine per l'esecuzione dei lavori è fissato entro la fine del 2026, prevede la realizzazione di campo di calcio a 5, un campo da volley e uno da basket, la fornitura di attrezzature per il fitness, la realizzazione di un'area snack e aree relax con sistemazione del verde, dei giochi e dei vialetti esistenti, nonché l'installazione di un impianto di videosorveglianza. L'obiettivo è quello di offrire nuovi spazi sportivi a Villa Adriana, con possibilità di fruizione da parte di realtà associative e sportive del territorio nonché da parte dei plessi scolastici e dell'intera comunità. Tutti gli interventi sono finalizzati al rispetto della natura di area verde del parco preesistente. Grazie al principio imposto dal PNRR di "Do No Significant Harm" o DNS, che prevede che non vengano arrecati danni all'ambiente, nessun albero verrà tagliato e l'area sportiva sarà realizzata con pavimentazioni permeabili. DESCRIZIONE DEL PROGETTO L’area di intervento sviluppa su circa mq 8.804,00 di proprietà del Comune di Tivoli. Il Piano Regolatore Generale del Comune di Tivoli vi prevede esclusivamente la realizzazione di "verde pubblico attrezzato e sportivo". Il progetto del Parco urbano di Villa Adriana consta di: ⦁ un campo di calcio a 5 con manto in erba sintetica; ⦁ uno spogliatoio e una piccola struttura quale “area snack” (circa 38 mq); ⦁ un’area con un campo polivalente per le attività regolamentari di pallavolo e un campo di basket 3 vs 3; Prevista anche la fornitura e posa in opera sulla sottostante superficie verde di una attrezzatura per il fitness (a implementazione di quelle esistenti) e la predisposizione di aree relax con sistemazione degli arredi, dei giochi e dei vialetti esistenti. L’intervento comprende, inoltre, la sistemazione del verde per il miglioramento del patrimonio arboreo e la realizzazione dell’impianto di illuminazione dei campi da gioco con le loro recinzioni oltre che la realizzazione di un impianto di videosorveglianza. CARATTERISTICHE DEL PROGETTO RISPETTO DELLA VOCAZIONE SOCIALE, VERDE E SPORTIVA DELL’AREA. L’intervento è costruito nel rispetto delle vocazioni del parco preesistente, in particolare, della sua natura di area verde, da quella determinata dalla presenza di attrezzature sportive, nonché dalla presenza di giochi per bambini e aree arredate per il relax. NON ALTERAZIONE DELL’ASSETTO ARBOREO ESISTENTE. Ad eccezione degli alberi malati e le cui condizioni di salute sono state rilevate dall’agronomo come compromesse, non verrà alterata in alcun modo la consistenza del patrimonio arboreo esistente. Sono, invece, previsti interventi finalizzati al miglioramento della salute degli alberi. IMPATTO SULLA PERMEABILITÀ RIDOTTO AL MINIMO. Dei circa 8.800 mq di parco, soltanto 2.500 mq saranno interessati dalla realizzazione degli impianti sportivi. Eccetto i circa 174 mq interessati da spogliatoio, area snack e vano impianti, tutti i 2.500 mq di area sportiva sono realizzati con pavimentazioni permeabili al fine di non alterare complessivamente la permeabilità del terreno del parco. Il parco rimarrà un parco verde. SOSTENIBILITÀ DEGLI IMPIANTI ENERGETICI. Vista la natura dell’area prevalentemente a parco verde e nel rispetto del principio imposto dal PNRR di Do No Significant Harm o DNSH, che prevede che non venga arrecato danno significativo all'ambiente, l’intervento vede la presenza di solare termico e sistemi di accumulo e riuso delle acque piovane nonché di impianti alimentati con pannelli fotovoltaici . ACCESSIBILITÀ DELLE AREE VERDI. Rispetto all’attuale assetto dell’area verde, la zona rimarrà non recintata e sempre accessibile. Le uniche recinzioni presenti saranno quelle di delimitazione delle aree a destinazione sportiva. Il parco sarà, inoltre, raggiungibile con un percorso ciclabile prossimo alla zona (che non fa parte specificatamente di questo intervento, ma di un ulteriore progetto, già totalmente finanziato, per la realizzazione di percorsi ciclopedonali a Villa Adriana). MIGLIORAMENTO DELLA SICUREZZA. Con l’obiettivo di garantire e aumentare la sicurezza di cittadini e fruitori del parco, l’intera area sarà dotata di impianto di videosorveglianza con una rete dedicata alla trasmissione dati controllabile da remoto e collegata sia al centralino della Polizia Municipale che dei Carabinieri e della Polizia di Stato, abbinato all’implementazione della pubblica illuminazione. MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DEL PARCO. L’intervento prevede la riqualificazione di tutte le attrezzature del parco nonché degli arredi e di tutti gli elementi che lo compongono (vialetti di collegamento, cigli, etc…). È, inoltre, prevista la sistemazione a verde e a parcheggio di un’area antistante il parco lungo Via Elio Adriano. AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA DI IMPIANTI SPORTIVI A VILLA ADRIANA. Il progetto ha come obiettivo fondamentale l’offerta di spazi sportivi nel quartiere di Villa Adriana, con particolare riguardo alla possibilità di fruizione per le realtà associative e sportive del territorio nonché dei plessi scolastici e dell'intera comunità. VINCOLI DEL PROGETTO Oltre al rispetto di alcuni criteri imposti dal PNRR (quali il principio DSNH e l’abbattimento delle barriere architettoniche), il progetto, secondo il bando che ha consentito l’accesso al finanziamento, deve prevedere la possibilità di insediamento e la pratica di almeno n.3 diverse discipline sportive riconosciute. Inoltre, il bando prevedeva la disponibilità dell’area per l’ente in termini di proprietà, nonché la conformità urbanistica (senza necessità di varianti urbanistiche). Il progetto del Parco Sportivo Urbano a Villa Adriana, finanziato per 1,5 milioni di euro, è un progetto “trainante” (Cluster 1) di un ulteriore intervento per la Rigenerazione del Campo Sportivo Albula di Tivoli Terme (finanziato per 1 milione di euro e co-finanziato dall’Ente per 500 mila euro).




27 visualizzazioni0 commenti
bottom of page