top of page
  • Tivoli Guidonia City

"La notte qualunque" di Alessandro Ferranti, il romanzo con Tivoli sullo sfondo



Uscito a maggio del 2023, "La notte qualunque" (Arpeggio Libero Editore) dell'autore Alessandro Ferranti, presentato al Salone del Libro di Torino, vede Tivoli come protagonista della storia.

"Il mio primo romanzo - spiega Alessandro Ferranti - nasce dalla passione per la storia contemporanea, che ho approfondito all’università, dove ho avuto l’idea di un romanzo giallo storico ambientato nel periodo che precede l’ingresso dell’Italia nella prima guerra mondiale. Protagonista è Vittorio Serrano, capo della segreteria del presidente del Consiglio Antonio Salandra. Il protagonista è un personaggio di fantasia che interagisce con personaggi storici in un ambiente reale ricostruito attraverso ricerche dettagliate. La trama si snoda attraverso l’indagine di Serrano, seguita a un fatto di sangue accaduto una notte di aprile del 1915 (da qui il titolo “La notte qualunque”) subito dopo l’incontro decisivo che determina la scelta italiana di alleanza con Francia e Gran Bretagna proprio nelle campagne intorno a Tivoli. Tivoli è l’altra città protagonista dopo Roma. È citata trentasei volte nel libro, poiché è un filo conduttore della vicenda. C’è un fatto di cronaca avvenuto in città, alcuni personaggi vi interagiscono e soprattutto il protagonista è originario proprio della zona".


Sinossi

Roma 1915. Il governo italiano sta per siglare un accordo con i Paesi della Triplice Intesa per scendere in guerra. Antonio Serrano organizza un importantissimo incontro diplomatico in uno sperduto casale di campagna. Il giorno successivo, il custode del casale è rinvenuto cadavere. Il delitto, che inizialmente sembra circoscritto al micromondo del piccolo borgo da dove proviene lo stesso segretario, non convince né Serrano né il maresciallo dei carabinieri.

Il giovane viennese con cui il protagonista divide l’appartamento dai tempi dell’università lascia la casa. La loro amicizia è la prima vittima del clima antiaustriaco, mentre il governo prende atto di non avere i numeri in parlamento per dichiarare guerra.

Le indagini personali e altre morti sospette condurranno il protagonista lungo strade pericolose. Tra inseguimenti, spie, tradimenti e persino sospetti sugli stessi uomini della segreteria del presidente del Consiglio, le “radiose giornate di maggio” diventano per Serrano una prova di forza contro uomini invisibili, che lo porteranno a fare i conti con fantasmi del passato e a scoprire un amore che sembra impossibile.

Finzione e storia si intrecciano all’ombra dei palazzi del potere durante le fatidiche fasi che precedono il 24 maggio.



Biografia

Alessandro Ferranti nato nel 1985, dopo la maturità scientifica si laurea in Scienze Politiche e ottiene una specializzazione in Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli di Roma. Appassionato di storia, politica e religione. Ha lavorato come speaker e conduttore in un’emittente locale romana e in produzioni cinematografiche e televisive. Collabora con riviste e bollettini. “La notte qualunque” è il suo primo romanzo.

288 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page