• Redazione

Michel Barbet: “Tanti i progetti per aiutare Guidonia in piena emergenza”

Aggiornato il: apr 16

di Claudia Crocchianti -


In quest’intervista il Sindaco Barbet fa il punto della situazione sull’emergenza che sta vivendo Guidonia Montecelio.

Non è facile gestire bene una situazione come questa; una sintesi su quanto sta facendo per il suo Comune?

“Il lavoro che si sta svolgendo è tantissimo e variegato vista la portata dell’emergenza. Nei primissimi giorni dell’emergenza ho attivato il Coc (Centro Operativo Comunale) in cui la Protezione Civile risponde h24 allo 0774.301520 e la Polizia Municipale risponde tutti i giorni dalle 7.20 alle 21 allo 0774.342506 e allo 0774.342632 a tutte le esigenze dei cittadini. Sono dovuto intervenire con le ordinanze di chiusura notturna delle piccole attività, chiusura dei parchi e del cimitero. Abbiamo ridotto i servizi comunali all’essenziale e molti dei nostri dipendenti sono in smart working. Si è trattato di misure necessarie volte a diminuire il rischio di assembramento di persone in luoghi pubblici. Siamo intervenuti con la sanificazione su tutto il territorio comunale effettuata con le disposizioni ricevute dalla Asl. Abbiamo attivato una rete solidale in collaborazione con la Croce Rossa e la Protezione Civile”.

Altri progetti?

“Sono molti i progetti in campo in questo momento come 'Non sei solo' organizzato dalla Croce Rossa in cui i volontari portano pasti e farmaci alle persone in difficoltà, basta chiamare il numero verde 800 90 84 84. C’è la spesa a domicilio gratuita attivata in collaborazione con i commercianti del territorio. Anche la Protezione Civile è molto presente in questo senso e, oltre al volontariato con consegna di spesa e farmaci a domicilio, ci sono diversi servizi a sostegno dei cittadini in difficoltà come il supporto psicologico telefonico chiamando allo 800 954 948 ed il supporto medico allo 800 954 930. Abbiamo sospeso il pagamento della retta per l’asilo nido comunale per il mese di marzo che prolungheremo fino a quando saranno chiuse le scuole, siamo intervenuti con uno stanziamento di 30mila euro per l’acquisto di pacchi alimentari per le famiglie in difficoltà ed abbiamo richiesto un contributo alla Regione Lazio per l’abbattimento delle rette dell’asilo nido comunale. Mi fa piacere parlare anche di un’iniziativa più ludica che abbiamo lanciato, si tratta del contest '#Iorestoacasa…e disegno la mia città' in cui i bambini del territorio sono chiamati a disegnare un luogo tipico di Guidonia Montecelio e a inviarlo alla mia pagina facebook entro il 13 aprile. A fine contest pubblicherò tutti i disegni e premieremo i tre che avranno ricevuto più like con una cerimonia pubblica e festosa appena ne avremo la possibilità”.

Molti casi a Guidonia: come state aiutando le famiglie e le persone in quarantena?

“Allo stato attuale abbiamo 67 casi in cui, purtroppo, conteggiamo anche i due decessi. Insieme ai servizi sociali abbiamo attivato un servizio di supporto telefonico dedicati ai nostri concittadini positivi al Covid 19 e a tutte le persone che vivono in quarantena perché entrate a contatto con i soggetti malati”.

I cittadini e le cittadine stanno rispettando le regole?

“La Polizia Locale mi ha comunicato i dati relativi ai controlli e dall’ultimo report effettuato su 117 controlli sulle attività commerciali ci sono state 5 violazioni all’articolo 650 del Codice Penale e una al 650 ed al 621 del Codice Penale, mentre su 145 autovetture c’è stata una violazione all’articolo 650 del Codice e due verbali per non aver rispettato l’ordinanza sindacale dello scorso 20 marzo. In linea di massima sono numeri che ci fanno capire come i nostri concittadini stanno rispettando in gran parte le regole che ormai sono recepite e assimilate. Io stesso in più occasioni mi sono recato insieme alla Polizia Locale nell’esercizio dei controlli e devo dire che c’è molta consapevolezza”.

Dal Governo arriveranno aiuti per i Comuni. Cosa ne pensa e come sarà organizzato questo fondo?

“I fondi sono arrivati sia dal Governo ( 645.279,05 euro) che dalla Regione Lazio (355.961,02 euro) quindi per un totale che supera il milione di euro (1.001.240,07 euro per la precisione). Con un decreto sindacale ho stabilito i criteri per la ripartizione di questi fondi ai cittadini in difficoltà. Ovviamente avranno priorità i cittadini che si trovano in una situazione di bisogno a causa delle norme relative al contenimento dell’epidemia e i nuclei familiari che si trovano maggiormente in difficoltà economica. Le famiglie fino a due persone riceveranno fino a 300 euro, da tre a quattro persone fino a 400 euro e con cinque o più persone fino a 500 euro”.


“Un sindaco deve essere sempre in prima linea e in questa emergenza non potevo certo sottrarmi. Sto cercando dove possibile di limitare i miei incontri di persona prediligendo il telefono e le videoconferenze. Ho sempre i miei collaboratori, molti di loro in smart working, con la Giunta Comunale ci siamo riuniti e abbiamo deliberato gli ultimi interventi in videoconferenza e pensiamo di estendere questa modalità anche alle Commissioni e al Consiglio Comunale. Fortunatamente c’è la tecnologia che ci viene incontro e come Comune ci stiamo dotando in questo senso”.

60 visualizzazioni

©2020 di Tivoli Guidonia City. Creato con Wix.com