• Tivoli Guidonia City

Presentazione del volume ed esposizione di reperti da Villa Adriana


Mercoledì 3 novembre 2021, nella Sala della Biblioteca di Castel Sant’Angelo, alle ore 16.00 si tiene la presentazione del volume “AdventusHadriani. Ricerche sull’architettura adrianea”(Hispania Antigua. Serie Arqueologica 11,L’Erma di Bretschneider, Roma 2020), curato da Rafael Hidalgo, Giuseppina E. Cinque, Antonio Pizzo e Alessandro Viscogliosi. La monumentale opera costituisce un puntuale aggiornamento del panorama di indagine sull'architettura di epoca adrianea e riunisce un considerevole numero di contributi, offrendo un ampio orizzonte tematico e geografico, nel quale spiccano Roma, Villa Adrianae Italica. La ricerca è completata da saggi di sintesi, di grande interesse e attualità, rivolti a diversi aspetti dell'architettura adrianea. I contributi, a firma dei massimi esperti della materia, presentano le scoperte più recenti ottenute attraverso nuove ricerche e scavi archeologici. https://www.lerma.it/libro/9788891320131 Alla presentazione, organizzata da Giuseppina E. Cinque ed Elena Eramo (Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata), partecipano la Dott.ssa Mariastella Margozzi (direttore dei Musei Statali della città di Roma, MiC), il Prof. Filippo Coarelli (Professore Emerito dell’Università degli Studi di Perugia), il Prof. Paolo Vitti (Professore della University of Notre Dame, School of Architecture), il Dott. Andrea Bruciati (direttore dell’Istituto autonomo Villa Adriana e Villa d’Este – VILLAE, MiC).​ In occasione della presentazione è eccezionalmente possibile ammirare a Castel Sant’Angelo importanti e inediti reperti provenienti da Villa Adriana: è infatti in corso, nell’ambito di indagini mirate alla definizione di un nuovo percorso di visita, il recupero di uno straordinario deposito, costituito da resti di pitture e stucchi, di tale quantità e qualità da rappresentare uno dei più significativi ritrovamenti di questo tipo mai effettuati a Villa Adriana. Da tempo gli studiosi si interrogavano sugli apparati decorativi della residenza imperiale e, in particolare, su quelli pittorici, dei quali restano solo limitate porzioni, tanto esigue da non permettere studi esaustivi. Eppure le notizie antiquarie mettevano in luce la ricchezza di tali apparati, della cui presenza si ha memoria sin dagli albori del Rinascimento. Il nuovo ritrovamento costituisce un tassello fondamentale per lo studio della decorazione di Villa Adriana e del contributo offerto da essa al linguaggio pittorico dei grandi maestri, a cominciare da Pinturicchio e Raffaello, e alla definizione stessa del Rinascimento. In tale contributo risiede uno degli aspetti che fa di Villa Adriana un sito di respiro universale, decretandone l’appartenenza al Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO. «Il volume “AdventusHadriani. Ricerche sull’architettura adrianea” - dichiara il direttore dell’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este, Andrea Bruciati - rappresenta una pietra miliare nella conoscenza dell’architettura adrianea e si pone come un punto di riferimento imprescindibile per studi e ricerche future. La presentazione del volume ben si coniuga con l’esposizione degli eccezionali ritrovamenti effettuati a Villa Adriana nell’ambito di un progetto di indagine, recupero e valorizzazione, denominato Valle Picta, promosso dal mio Istituto, in collaborazione con l’Università di Roma Tor Vergata (facoltà di Ingegneria e Lettere) e il gruppo I Sotterranei di Roma. La ricerca nelle VILLAE infatti è in costante movimento e ne scaturisce una riflessione dinamica: alla salvaguardia di Villa Adriana si uniscono lo studio e la valorizzazione, in particolare rivolta verso aree oggi pressoché sconosciute, ma certamente ben note a molti fruitori illustri della residenza, da Raffaello a Pirro Ligorio, da Piranesi a Marguerite Yourcenar.» Informazioni: La partecipazione alla presentazione è a numero chiuso; eventuali adesioni dovranno essere comunicate all’indirizzo mail: adventus.hadriani@gmail.com L’accesso è riservato ai soli possessori di greenpass, da esibire all’ingresso. La registrazione video sarà disponibile al link www.facebook.com/publiushadrianusaelius




23 visualizzazioni0 commenti